Apparizioni

Molte sono le apparizioni di fantasmi o di presenze all'interno della casa.

L'ultima notizia risale a giugno del 2011, quando e' capitato un fatto strano. La nostra casa Ŕ sempre chiusa e disabitata, specie d'inverno. Un venerdý, alcuni nipoti, tra cui Luciano e Silvia, sono andati a trascorrere un fine settimana. Il giorno successivo sono andati al mare e, la sera, al ritorno, nella stanza da letto, hanno avvertito un forte profumo di rose!
Hanno cercato ovunque il motivo, la causa, ma niente. Non era mai accaduto prima. Pensando, ci siamo ricordati che in quei giorni, ricorreva l'anniversario, i 100 anni dalla morte di Padre Gabriele, il nostro zio santo, nato appunto in quella stanza.

Un'altra notizia riporta al luglio dell'estate del 2009.
Un nostro cugino arrivato dagli Stati Uniti con la moglie, raggiunge la casa di Palombara e quindi la sua abitazione al secondo piano del palazzo.
Nella casa non c'e' nessuno, ne' al piano di sopra ne' in quello di sotto.
E nemmeno in paese.
Dopo aver cenato, scendono per chiudere, come al solito, il cancello e il portone d'ingresso a chiave.
Nel bel mezzo della notte, si svegliano di soprassalto, al sentire bussare alla porta del proprio appartamento.
Si susseguono tre rintocchi e, quando vanno ad aprire alla porta, non trovano nessuno, ma solo l'eco dell'ultimo bussare e il silenzio tornato a fare da padrone...
erano le 3.33 del mattino, di una notta d'estate che contribuý ad alimentare il fascino e la fantasia di questo luogo. Quarant'anni fa dello stesso giorno, moriva la nonna dell'ultima generazione dei De Prophetis.

Come cio' che accadde circa cinquant'anni fa.
Una ragazzina appena quindicenne, sentý dei rumori che provenivano dai piani inferiori.
Era sola in casa e la paura e il ricordo di tanti racconti la trattennero dall'uscire di casa.
La curiositÓ la spinse pero' ad andare a scoprire da dove provenivano questi suoni, che sembravano quasi richiamare la sua attenzione.
Appena mise piede nel salone principale, alzo' gli occhi e vide sulla prima rampa delle scale una bambina, le cui sembianze non erano a lei note.
Questa bambina gli disse di non rivelare nulla dell'accaduto.
Si scoprý poi che la suggestione e la fantasia avevano preso il sopravvento sulla realta'. Infatti appesi alle pareti, della rampa di scale che conduce ai piani superiori, c'era il ritratto di una bambina... una bambina bellissima morta in tenera eta'.

ULTIMO FOTO INSERITA

(Inserita il 2012-07-15)

Visualizza tutte le foto