Il diario di zio Beniamino – 16 giugno 1944

Alle 10 circa una quindicina di colpi su Palombara. Alle 16 circa torno a Palombara per constatare i danni e dar da mangiare agli animali lasciati (galline, maiali, conigli), apro appena il cancello di casa che....si apre nuovamente il fuoco su Palombara....è con me Mario, fuggiamo...un'altra quindicina di colpi...la postazione scelta non permette loro di battere l'abitato, in angolo morto....tutt

Continua a leggere

Il diario di zio Beniamino – 17 settembre 1943

Ci ammassiamo alla meno peggio,sulla corriera Pizzoli - Montorio, scendiamo che sono le 13. Lo stomaco chiuso dalla fame del giorno prima, i militari sbandati che sono con noi, ognuno col suo bagaglio...io la valigia la carico sulla spalla sana ( non ha più l'uso del braccio destro,) Cominciamo la salita sotto un sole cocente..facciamo una tappa... siamo decisi ad arrivare alla meta ma titubanti n

Continua a leggere

I diari di zio Beniamino

Pubblichiamo due estratti dal "Diario" di Beniamino De Prophetsis, resoconto tragico della seconda Guerra Mondiale vissuta a a Palombra. Il libro è stato redatto dai figli Alessandro e Maurizio nel luglio del 2002, riproducendo fedelmente i fogli da luii personalmente dattiloscritti.Questa che che segue è la prima pagina del libro.

Continua a leggere

La chiesa dopo il terremoto del marzo 2009

Dopo il grave terremoto del marzo 2009 che ha colpito la cttà dell'Aquila e le provincie dell'Abruzzo, anche la chiesetta di Palombara ha subito gravi danni. In questo periodo molti volenterosi della zona, mettono a disposizione la loro opera e il loro tempo per risanare le ferite ricevute. E' un gesto veramente ammirevole. Si spera quindi di poter rivedere presto la chiesa di nuovo agibile. Agos

Continua a leggere

Il diario di Esterina De Prophetis

Grazie al lavoro di trascrizione di Katiuscia, moglie di Andrea, nipote di Esterina De Prophetis, in questa sezione potete trovare la prima parte dei diari di zia, scritti dal 1934 in poi. Nelle prossime settimane saranno trascritti ed inseriti on-line anche gli altri frammenti di queste fonti uniche e preziose, per immergersi nella vita della nostra famiglia. 26 Febbraio 1934 ore 111946Settembre

Continua a leggere

Il diario di zia Esterina – Settembre 1946

Il 14 settembre 1946 la nostra famiglia composta di sette persone Amedeo, io, 4 ragazzi, Giuditta la nostra donna di servizio e Francesco, fu trasferita a Pescara col camion di Tommaso di Loreto e due operai Gaetano Ciotti e Clemente Lanaro. Tutta la roba preparata la sera prima nel camion. La mattina presto in macchina tutti a Pescara. In giornata ogni cosa a posto, bravi lavoratori. A pranzo

Continua a leggere

Il diario di zia Esterina – 1946

Prima Comunione e Cresima di Sandro e Dario. Prima di trasferirci a Pescara ad Arsita venne il vescovo di Penne tutti i ragazzi compreso Sandro e Dario si prepararono in chiesa per questa bella cerimonia. A maggio nella parrocchia di Arsita il vescovo fece prima comunione e cresima a tanti ragazzi. La chiesa in festa per tutti questi ragazzi, nastro bianco al braccio, giornata bellissima. Com

Continua a leggere

Il Diario di zia Esterina – 26 febbraio 1934 ore 11

Ci siamo sposati ad Arsita Parrocchia Santa Vittoria Il nostro matrimonio è stato benedetto dal parroco di Arsita Don Ladislao Partenza tutti presenti in chiesa genitori, fratelli, sorelle, perenti di Amedeo e amici, una bella cerimonia giornata col sole. A casa tanti fiori, un bel cestino arrivato da Chieti da Giacinta e marito Donato Franchi loro erano presenti. Pranzo a casa di zio Alessan

Continua a leggere

Il Diario di zia Esterina – Febbraio 2004

Io ho 94 anni. La mia famiglia era composta da dieci persone, sono rimasta io sola. Papà nato a Marzo1874 morto a dicembre 1950, mamma nata a dicembre 1876 morta a giugno 1965, Nicola nato a gennaio 1900 morto a giugno 1998, Beniamino nato a febbraio 1904 morto a luglio 1981, Elvira nata a novembre 1906 morta giugno 1998, Vincenzo nato a aprile 1908 morto gennaio 1979, Ester a luglio 1910, Cristi

Continua a leggere