I diari di Esterina

Il diario di zia Esterina – 1946

Prima Comunione e Cresima di Sandro e Dario.

Prima di trasferirci a Pescara ad Arsita venne il vescovo di Penne tutti i ragazzi compreso Sandro e Dario si prepararono in chiesa per questa bella cerimonia. A maggio
nella parrocchia di Arsita il vescovo fece prima comunione e cresima a tanti ragazzi.
La chiesa in festa per tutti questi ragazzi, nastro bianco al braccio, giornata bellissima. Compare di Sandro il cugino Peppino Profeta, di Dario il cugino Francesco Pulini.
In casa festa con parenti e amici rinfresco con tanti zii, cugini, compagni di scuola.
Un ricordo bellissimo per i genitori, di un giorno così allegro per questa bella cerimonia.
Amedeo dopo la guerra decise di lasciare Arsita e di trasferirci in famiglia a Pescara per dimenticare tanti brutti ricordi.
A Pescara non si trovava niente dopo la guerra, lui prese in affitto un appartamento a via Tivoli e decise subito la partenza.